kiwanis club catania centro - kiwanis international - kiwanis catania

Kiwanis Catania Centro - Anno Sociale 2014/2015

Kiwanis Catania Centro Anno Sociale 2014/2015



Omnibus - Lunedì 13 Ottobre 2014 - Catania (Cronaca)

Al kiwanis Centro arriva il dottor Corrado Sortino

Allo Yachting si è tenuta la cerimonia del "passaggio della campana" tra il presidente uscente del kiwanis Catania Centro, dott. ssa Rosaria Leonardi, e il neo presidente dott. Corrado Sortino. «E' stato per me un anno entusiasmante- ha dichiarato la Leonardi- e sono grata a tutti i soci per questa meravigliosa esperienza che ha inciso in modo mirabile e profondamente sulla mia esistenza». La Leonardi, quindi, ricordato l'intensa attività svolta nel corso dell'anno scorso: dalla conferenza sui minori, a quella dell'autonomia regionale, al Liberty in Sicilia, alla condizione femminile nella storia e nelle religioni, all'obesità infantile, alla Protezione civile, alla politica. E poi iniziative di beneficenza, gite a carattere culturale e conviviali. Dopo il passaggio ufficiale delle consegne il dott. Sortino ha ringraziato i soci per la fiducia dimostrata e si è detto entusiasta della «gravosa eredità, anche se non è facile poter eguagliare l'attività svolta dal mio vulcanico predecessore». Sortino ha quindi annunciato il programma che intende svolgere che va dai tradizionali meeting sulla Sicilia, e in particolare sul nostro territorio per sensibilizzare le istituzioni, alla beneficenza alla lotta prenatale del tetano nel mondo. Il Past Luogotenente Governatore dott. Nuccio Spampinato ha avuto parole di elogio per l'operosità e il dinamismo dimostrate dalla Leonardi ed ha augurato buon lavoro al presidente Sortino. A conclusione è intervenuto il Luogotenente Governatore dott. Carmelo Cunsolo che si è detto certo che saranno raggiunti altri imponenti traguardi. E' seguito un piacevole concerto dove la bravissima mezzosoprano Patrizia Patelmo, accompagnata al piano dalla straordinaria prof. Vera Pulvirenti, hanno trattenuto i presenti con bellissime arie di Verdi e del maestro Francesco Celso. Nel corso dell'incontro sono stati ammessi come nuovi soci: il dott. Francesco Sinatra, il dott. Giovanni Rapisarda, e la prof. Francesca Di Stefano. (Antonio Di Paola)


Domenica 26 Ottobre 2014

Gita Riserva Naturale fiume Ciane (Siracusa)

Domenica 26 ottobre è stata organizzata la prima gita del nuovo anno sociale. La destinazione scelta è stata Siracusa dove abbiamo visitato il museo del papiro che si occupa dello studio, della conservazione e della divulgazione delle testimonianze della cultura del papiro, cui spetta un posto di prim’ordine nella storia della civiltà. Il Museo svolge attività di recupero di manufatti e di documentazione sull’uso della pianta del papiro tra le diverse popolazioni, nonché attività di ricerca i cui risultati hanno fornito un concreto contributo alla soluzione di molti quesiti che vanno dall’origine del papiro alla salvaguardia dei papiri del fiume Ciane (Siracusa), dalla valorizzazione delle tradizioni storiche legate al papiro agli studi sulle antiche tecniche di manifattura e al trattamento e conservazione dei documenti papiracei. Nella tarda mattinata l’escursione in barca della Riserva Naturale Fiume Ciane e Saline di Siracusa. La riserva è collocata alla periferia della città di Siracusa ed è costituita dal corso del fiume Ciane e dalla zona umida delle saline, posta vicino alla sua foce. Quest’area insieme al fiume Freddo, costituisce l’unico sito in cui il papiro cresce allo stato spontaneo. Il fiume Ciane, il cui nome viene dal greco cyanòs che significa azzurro, nasce a Cozzo del Pantano, nella pianura alluvionale di Siracusa, dalle sorgenti Testa di Pisimota e Testa di Pisima, quest’ultima è principale ed appare come un laghetto di acqua di colore azzurro, sulle cui rive cresce il papiro. Dopo il pranzo abbiamo visitato il Santuario di San Corrado Fuori le Mura che si trova a 5 chilometri dal centro cittadino di Noto nella suggestiva Valle dei Miracoli ed è un santuario settecentesco sorto nel luogo in cui S. Corrado Confalonieri, patrono della città, visse, all'interno di una grotta ancora oggi visitabile, in eremitaggio dal 1322 al 1351.


Sabato 8 Novembre 2014

Conferenza “l’Ubiquità della bellezza …. L’Artista, il Critico, lo Scienziato tre paradigmi a confronto? ”

Hanno relazionato: Il Prof. Gaetano Giaquinta, già Ordinario di Struttura della materia, presso l’Università degli studi di Catania; Il Prof. Giuseppe Ingaglio, storico dell’arte; Il Prof. Salvo Russo, Docente di Pittura – Direttore del Dipartimento Arti Visive Accademia delle Belle Arti – Catania “L’ubiquità della bellezza vista da un artista, un critico e uno scienziato” è stato il tema trattato nel corso di un interessante meeting organizzato dal Kiwanis CT Centro. Il cerimoniere Pinuccia Di Mauro, nel presentare il programma della serata, ha dichiarato che bisogna condividere la certezza di Dostoevskij che afferma: “La bellezza salverà il mondo”.Il Presidente del club dott. Corrado Sortino, dopo aver introdotto l’assunto con perizia, ha presentato i relatori: il prof. Salvo Russo, docente di pittura, il prof. Giuseppe Ingaglio storico d’arte, e il prof. Gaetano Giaquinta, già Ordinario di Struttura della Materia al nostro ateneo. Russo ha fatto una profonda disquisizione dell’arte dichiarando che l’artista crea le sue opere e che un’opera d’arte è eterna. Ha quindi ricordato Pablo Picasso che ha detto: “Ho imparato a dipingere come Raffaello, e adesso devo imparare a dipingere come un bambino”. L’artista ha fatto scorrere su uno schermo opere di grandi personaggi storici, come Botticelli, Caravaggio e tanti altri, i quali hanno saputo, con la loro attività, conquistarsi l’eternità. Ingaglio ha parlato delle opere d’arti che sono state realizzate da grandi personaggi che con i loro lavori hanno saputo interpretare con grande entusiasmo e passione quello che la loro mente e soprattutto il loro cuore hanno sentito di esprimere. L’oratore ha presentato una serie di opere pittoriche e non, mettendo in risalto i minimi particolari dei lavori dei vari personaggi. Il prof. Giaquinta si è soffermato sul ruolo giocato, nell’ambito della scienza, dalla nozione fondamentale di simmetria come quella idea tramite la quale l’uomo attraverso le varie età ha cercato di comprendere e creare l’ordine, la bellezza e la perfezione. Il relatore descrive le analogie tra la prima fase della “teoria dei quanti” della pittura moderna post impressionista, descrivendo una similitudine tra le teoria dei campi quantizzati e l’astrattismo concettuale della pittura informale degli anni 40/60. (Antonio Di Paola)


Giovedì 20 novembre 2014

25° anniversario della Convenzione Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

L'impegno del Kiwanis per l'infanzia

Alla "Dante Alighieri" si è svolta, a cura del Kiwanis Catania Centro, la manifestazione a favore della "Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza". Il Past Luogotenente Governatore dott. Giuseppe Geremia, ha fatto un dettagliato excursus sul Kiwanis, fondato nel 1915 a Detroit, e che oggi conta 8 mila club in 96 nazioni con circa 600 mila soci. Ogni anno i club sponsorizzano circa 150 mila progetti di servizio ed attuano la raccolta di oltre 100 milioni di dollari. Il Kiwanis ha un progetto molto ambizioso: debellare il tetano prenatale in molte nazioni ed evitare che un bimbo su due, muoia in tenera età. Il Presidente del Kiwanis Centro, dott. Corrado Sortino, dopo aver ringraziato il dirigente scolastico della "Dante Alighieri" per l'ospitalità, ha introdotto il tema, ricordando che 25 anni or sono l'Onu ha sottoscritto la Convenzione sui diritti dell'infanzia che si possono così sintetizzare: il bambino ha diritto alla vita, ad un nome, ad una cittadinanza, alla salute, all'istruzione, al gioco. Il prof. Andrea Granieri, responsabile dell'adozione a distanza, e che fa parte di un gruppo di volontari che opera fattivamente a Burkina Faso, una delle nazioni più povere del mondo, ha dichiarato: «Ogni giorno muoiono nel mondo da 18 a 22 mila bambini, per mal nutrimento, per malattie come malaria e tetano, per mancanza d'acqua. Col nostro intervento umanitario abbiamo evitato la morte di moltissimi bambini». Il presidente Sortino ha fatto presente che il Kiwanis il mese prossimo realizzerà un concerto, il cui ricavato andrà a favore dei piccoli africani malati o bisognosi. La dott. Rosaria Leonardi, past Presidente del Club, nella sua ricca relazione ha detto che la "Giornata dei diritti dell'infanzia" rappresenta la sintesi di lunga lotta e di una grande maratona che l'associazione ha combattuto per decenni. Il bambino veniva considerato una proprietà esclusiva dei genitori e venivano (e lo sono anche oggi) sfruttati. Ogni Comune dovrebbe avere il garante dell'adolescenza. Il bambino va vigilato e tutelato giornalmente. Il Kiwanis intende recuperare 150 milioni di dollari per acquistare 130 milioni di dosi di vaccino, e completare di debellare il tetano prenatale, già sconfitto in 35 paesi. Il Luogotenente Governatore dott. Carmelo Cunsolo ha concluso facendo presente che è un dovere dei kiwaniani aiutare i nostri fratelli meno fortunati di noi, e in particolare i bambini che hanno la sventura di nascere in un paese dove la miseria e le malattie regnano sovrane. (Antonio Di Paola)


 

La Sicilia Omnibus - Martedì 29 Settembre 2015

I cento anni del Kiwanis International

Il Kiwanis Catania Centro, con una solenne cerimonia e alla presenza del Governatore del Distretto Italia- San Marino dott. Elio Garozzo, del Segretario Distrettuale avv. Carmela Castelli e i rappresentanti di tutti i Kiwanis della provincia, ha festeggiato i cento anni del Kiwanis International e il quarantennale della nascita del Kiwanis Catania Centro, quarto club in Italia, dopo quello di Milano, Roma e Palermo. Il presidente del Kiwanis dott. Corrado Sortino ha dichiarato: “Quest’oggi è una data memorabile perché stiamo festeggiando, a conclusione del mio mandato, due avvenimenti di storica importanza. La nostra associazione - ha continuato - ha come scopo prioritario quello di aiutare le popolazioni bisognose di alimenti e cure e di salvare i bambini del mondo dalla fame e dalle malattie letali. Per il raggiungimento di questi benemeriti obiettivi siamo tutti impegnati con orgoglio e dedizione”. Il Past Luogotenente Governatore dott. Giuseppe Geremia ha fatto un dettagliato excursus sulla nascita del Kiwanis International. “Esattamente un secolo fa a Detroit nel Michigan - ha dichiarato - un gruppo di amici fondò il primo club al quale venne dato il nome di Kiwanis che secondo la lingua della tribù indo-americana degli Okipei significa “conoscersi meglio”. L’associazione ben presto si espanse prima negli Stati Uniti e successivamente in Europa ed Asia. Oggi in tutto il globo esistono ben 10 mila club con oltre 260 mila soci. “Nel corso degli anni il Kiwanis - ha asserito Geremia - ha condotto battaglie contro l’uso della droga nell’età scolare, per prevenire le malattie dovute a carenza di iodio, e oggi è in corso la campagna per debellare il tetano prenatale che miete milioni di vittime all’anno tra i neonati”. E’ toccato al Past Luogotenente Governatore arch. Alfio Privitera raccontare la storia del Kiwanis Catania Centro. “Nel lontano 1974 - ha sostenuto - tre professionisti, Arnaldo Cioni, Isidoro Privitera e Gaetano Benedetto hanno dato vita a questo prestigioso club, grazie al quale si è avviata una rapida espansione dapprima in Sicilia e poi nelle altre regioni italiane”. Privitera ha ricordato il considerevole contributo che hanno dato tutti i presidenti del sodalizio che si sono succeduti, e in particolare i soci Enrico Cigno e Franco Sapuppo. L’oratore ha infine accennato ad una serie di iniziative che hanno riscosso, negli anni, un meritato successo. Quindi i Past Presidenti del club dott. Carmelo Basso, dott. Enrico La Delfa, dott.ssa Rosaria Leonardi nonché il Past Presidente della Federazione Europea dei Kiwanis dott. Nicola Russo, il Past Governatore avv. Giuseppe Spampinato, il Luogotenente eletto dott. Ignazio Mannino e il Luogotenente Governatore dott. Carmelo Cunsolo si sono alternati al microfono per magnificare l’attività del Kiwanis in generale e del Kiwanis Catania Centro in particolare. Ha concluso la manifestazione il Governatore Garozzo che ha espresso la propria soddisfazione per l’attività svolta dal Kiwanis Catania Centro, che grazie alla sua lodevole e intensa laboriosità si è conquistato uno dei primi posti nella classifica dei club dell’intera nazione. (Antonio Di Paola)

Ultimo aggiornamento (Venerdì 20 Novembre 2015 12:53)